Mercoledì 10 febbraio: Seminari del DSF: "La riprogrammazione epigenetica dovuta all’inibizione di EZH2 promuove il reclutamento di monociti pro-tumorali negli sferoidi di mesotelioma pleurico"

Quando: 
Mercoledì, Febbraio 10, 2021

Mercoledì 10 febbraio nuovo appuntamento con i seminari del DSF"La riprogrammazione epigenetica dovuta all’inibizione di EZH2 promuove il reclutamento di monociti pro-tumorali negli  sferoidi di mesotelioma pleurico".

Il seminario è tenuto da Chiara Porta (UNIUPO-DSF)

L'evento si svolgerà in modalità webinar dalle 13:00 alle 13:40, questo il link meet a cui collegarsi: http://meet.google.com/grk-eedm-owd

Abstract:

Il mesotelioma pleurico maligno (MPM) è un tumore raro, aggressivo e con prognosi infausta. Recentemente, tazemetostat, un inibitore dell'istone metiltransferasi EZH2, è entrato negli studi clinici per l’effetto anti-proliferativo riportato sulle cellule di MPM. Tuttavia, gli effetti della riprogrammazione epigenetica sul microambiente tumorale sono finora inesplorati. Per questo abbiamo messo a punto un modello 3D MPM-monociti che ricapitola, in vitro, il reclutamento dei monociti nel tumore e la loro differenziazione funzionale in cellule simili ai Macrofagi Associati al Tumore (TAM). In questo modello abbiamo studiato l’effetto di tazemetostat e abbiamo trovato che l’inibizione di EZH2 favorisce la capacità delle cellule tumorali di reclutare monociti i quali neutralizzano l’attività anti-tumorale del farmaco. Questi risultati indicano che l’entità dell’infiltrato macrofagico riduce l’efficacia di tazemetost e gettano le basi per studi futuri diretti a valutare la combinazione di inibitori di EZH2 con strategie di deplezione o riprogrammazione dei TAM.

*progetto finanziato dal Bando Ricerca Locale

 

Ultimo aggiornamento: 08/02/2021 - 08:46