Tesi

Cerchi una tesi di un laureato del DSF?
Puoi farlo interrogando il catalogo delle tesi, il data-base dove vengono catalogate tutte le tesi magistrali, triennali e del Master DRMKA.

Le tesi possono essere consultate solo se l'autore ha espresso la sua autorizzazione in un'apposita liberatoria.

Puoi solo consultare le tesi nei locali della biblioteca ma non puoi fare fotocopie, neppure parzialmente.

Titolo Tesi, Argomento e Abstract Autore Relatori Corso di studi e Materia Anno accademico e Sessione Collocazione e consultazione
Doposole alla Calendula Stefania Greguol Prof. Silvia Morel Farmacia

Prodotti cosmetici
2019/2020

estiva
TA GRES 1990
Si
Il furano nel caffè : formazione , esposizione del consumatore e possibile impatto sulla salute Filippo Corbetta Prof. Monica Locatelli Farmacia

Chimica degli alimenti
2019/2020

estiva
CA 19/20 CORF 1991
Si
La sicurezza dei medicinali e dei prodotti particolari per la salute: aspetti normativi Beatrice Daverio Prof.ssa Silvia Morel Farmacia

Legislazione farmaceutica
2019/2020

estiva
TA 19/20 DAVB 1979
Si
L 'utilizzo della Garcinia Cambogia come supplemento per la perdita di peso Alison Prone Prof.ssa Silvia Fallarini Farmacia

Piante medicinali
2019/2020

estiva
FA 19/20 PROA 1983
Si
Fonti alternative di vitamina B12: alghe e microalghe Vittoria Jacoel Prof. Marco Arlorio Farmacia

Chimica degli alimenti
2019/2020

estiva
CA 19/20 JACV 1989
Si
Arnica montana: studi clinici ed indicazioni terapeutiche Gianmarco Russo Prof.ssa Silvia Fallarini Farmacia

Piante medicinali
2019/2020

estiva
FA 19/20 RUSG 1984
Si
Studi di ottimizzazione in termini di stabilità metabolica e di stereochimica di nuovi modulatori dello Store-Operated Calcium Entry Samantha Cito Prof.ssa Tracey Pirali Farmacia

Chimica farmaceutica
2019/2020

estiva
CF 19/20 CITS 1987
Si
Filtri solari eco-friendly: un nuovo approccio alla foto-protezione

Questo lavoro di tesi intende offrire una panoramica sui prodotti  usati nella foto-protezione, ma soprattutto affrontare un aspetto di interesse estremamente attuale, ovvero il possibile danno che i prodotti solari sembrerebbero causare all'ambiente quali strategie , incluse quelle in campo regolatorio si stanno delineando per limitarlo.

Sara Boscarino Prof.ssa Tracey Pirali Farmacia

Chimica farmaceutica
2019/2020

estiva
CF 19/20 BOSS 1978
Si
La stampa 3 D e le applicazioni in campo faramceutico Andreea Dumitriu Prof.ssa Lorena Segale Farmacia

Tecnologia Farmaceutica
2019/2020

estiva
TA 19/20 DUMA 1982
Si
Uso di Anakinra per il trattamento farmacologico del diabete mellito: una revisione sistematica degli studi clinici randomizzati

Anakinra è un antagonista umano del recettore dell'inter  Leuchina-1(IL-1) prodotto in cellule di Escherichia Coli mediante la tecnologia del DNA Ricombinante.Evidenze recenti suggeriscono come un aumento eccessivo di IL-1 e una diminuzione della sintesi di antagonista del recettore dell' Il-1 sembrino risultare in una ridotta secrezione di insulina nonché in una riduzione della proliferazione e in aumento dell'apoptosi delle cellule B pancreatiche. Alla luce di queste evidenze è stato ipotizzato che Anakinra potesse rappresentare una potenziale opzione terapeutica per il trattamento del Diabete Mellito, sia esso di tipo 1 o di Tipo 2 e per tale ragione è stato testato a tale scopo in alcuni studi clinici randomizzati.

L'obiettivo del presente lavoro di tesi è stato quello di produrre una revisione sistematica finalizzata a raccogliere tutte le evidenze, prodotte da studi clinici randomizzati, relative al profilo di efficacia e sicurezza di Anakinra per il trattamento del diabete mellito di tipo 1o di tipo 2. La ricerca bibliografica è stata condottsa a Novembre 2019 utilizzando motori di ricerca Pubmed e Clinical Trials.gov. Sono stati definiti includibili  tutti gli studi clinici randomizzati in cui Anakinra venisse testato come opzione  terapeutica per il trattamento del diabete  Mellito di tipo 1 o 2 e per i quali fossero pubblicamente disponibili i risultati . La qualità degli studi è stata valutata tramite la scala Jadad.

Sono 4 gli studi clinici eleggibili per la presente revisione sistematica. Essi sono stati pubblicati dal 2007 al 2019 e sono: NCT00303394 (fase II) NCT 00711503 (fase II) NCT01285232,  NCT02236481 (fase IV). In due studi sono stati arruolati pazienti affetti da diabete mellito di tipo 2 ( NCT00303394) ( NCT 02286451) in uno soggetti affetti diabete Mellito di tipo 1(NCT

00711503), mentre nel rimanente studio , l'efficacia e la sicurezza di Anakinra sono state testate in pazienti con ridotta tolleranza di glucosio. Nel complesso , tali studi evidenziano come Anakinra sembri essere efficacie nel ridurre i livelli di emoglobina glicata dopo alcuni mesi di trattamento in pazienti affetti da diabete mellito di tipo 2. Al contrario , Anakinra non è emersa essere efficacie nel ridurre emoglobina glicata nel migliorare la sensibilità  all'insulina in pazienti con diabete Mellito di tipo 1 con ridotta tolleranza al glucosio. Il profilo di sicurezza del farmaco è risultato essere buono.

Le evidenze prodotte sono incoraggianti riguardano l'uso di Anakinra nella terapia del diabete Mellito di tipo 2. Tuttavia , date le forti limitazioni intrinseche al disegno degli studi fino ad ora condotti, si rendono necessari ulteriori studi clinici randomizzati che ne validino l'utilità terapeutica nel diabete Mellito  di tipo 2 e in un più ampio numero di soggetti.

 

 

Barbara Ferrari Prof. Pierluigi Canonico Farmacia

Farmacologia
2019/2020

estiva
FA 19/20 FERB 1986
Si
I farmaci implicati nello sviluppo e nel trattamento della cefalea da uso eccessivo di farmaci Ilaria Spezia Prof.ssa Silvia Fallarini Farmacia

Piante medicinali
2019/2020

estiva
FA 19/20 SPEI 1988
Si
Carbapenemi: l'innovativa classe di farmaci contro le infezioni nosocomiali resistenti. Melissa Valsesia Prof.ssa Tracey Pirali Farmacia

Chimica farmaceutica
19/20

estiva
CF 19/20 VALM 1981
Si
Tecnologie Smart per l'assistenza sanitaria e dispositivi connessi Federico Bono Prof. Alberto Massarotti Farmacia

Visualizzazione molecolare
20/21

estiva
CF 20/21 BODF 1980
Si
Valutazione economica di Buprenorfina Transdermica a basso dosaggio nel trattamento del dolore cronico moderato

Oggetto   di analisi di questa tesi, è l'analisi delle metodologie di valutazione economica in ambito sanitario, con particolare attenzione alla valutazione della terapia con Buprenorfina transdermica, nel trattamento del dolore cronico moderato, non oncologico in alternativa al trattamento con FANS o con altri oppioidi. Dopo aver evidenziato l'epidemiologia ed i costi sanitari e sociali del dolore cronico , la tesi analizza ed evidenzia il risparmio  per il payer derivante dall'adozione della terapia in oggetto nei pazienti con dolore cronico moderato , impiegando la metodologia del Budget Impact

Mauro Noviello Prof. Armando Genazzani Master DRMKA

Socioeconomia farmaceutica
2018/2019

straordinaria (aprile)
MII 18/19 NOVM
Si
Farmaci orfani: dall'autorizzazione EMA al Post-Marketing di Burosumab in Italia

CRYSVITA °è oggi il nome del medicinale orfano contenente il principio attivo Burosumab, un anticorpo monoclonale ricombinante umano IgG1  per l'FGF 23, prodotto mediante tecnologia  del DNA Ricombinante.E' un farmaco orfano, utilizzato per una malattia rara, ovvero malattia che non colpisce più di 5 persone su una popolazione di 10.000 individui.

Il processo autorizzato del medicinale ha seguito una prima fase europea guidata dall'Agenzia Europea dei Medicinali , (EMA) e successivamente una fase nazionale, guidata dall'Agenzia Italiana del Farmaco (Aifa) che prevede la procedura di prezzo e rimborso . In Italia, infatti un farmaco è ritenuto accessibile al mercato dopo che per esso è stato stabilito il prezzo e la classificazione ai fini della rimborsabilità per il SSN. L'accesso al farmaco, da parte dei pazienti nel nostro paese, è ancor meno agevolato dal regionalismo, ossia dal fatto che, ogni regione in virtù della potestà legislativa  sulla organizzazione del Sistema Sanitario Regionale garantita dalla riforma del titolo V della Costituzione  nel 2001, ha normato proprie regole per l'accesso e la dispensazione dei farmaci . Molto importanti sono quindi i programmi Early  Access, la tesi ripercorre le fasi salienti e le criticità individuate dall'azienda titolare AIC durante il processo autorizzato di Burosumab.  

Elisa Mendia Prof. Armando Genazzani Master DRMKA

Socioeconomia farmaceutica
2018/2019

straordinaria (aprile)
MII 18/19 MENE
Si
La sperimentazione clinica in fase 1: dalla progettazione dello studio agli adempimenti normativi

La strada verso l'approvazione di un farmaco richiede una serie di verifiche volte a dimostrarne la sicurezza e l'efficacia . Negli studi di Fase I, i dati scientifici sono portati , per la prima volta , nella clinica con l'obbiettivo principale di valutarne la sicurezza. E' pertanto fondamentale partire da un 'attenta progettazione dello studio che verrà sottoposto all'autorità competente, l'Aifa, che si avvale dell'ISS per la valutazione tecnico-scientifica delle domande di sperimentazione in fase I. Nel panorama nazionale ed europeo emerge la volontà di armonizzare e centralizzare le procedure per incentivare la sperimentazione e per promuovere lo sviluppo di nuove terapie.

Mimma Bianco Prof. Armando Genazzani Master DRMKA

Socioeconomia farmaceutica
2018/2019

straordinaria (aprile)
MII 18/19 BIAM
Si
Rituximab : un esempio di biosimilare di successo

I medicinali biologici sono una categoria di prodotti che racchiude una varietà di principi attivi, sviluppati con tecniche molto diverse e sofisticate. Tra questi rientrano gli anticorpi-monoclonati, molecole proteiche in grado di riconoscere con elevata selettività dei bersagli molecolari. Il Rituximab si colloca tra gli anticorpi monoclonali più utilizzati nella pratica clinica da oltre 20 anni,  con ottimi risultati nella terapia di patologie come tumori, di linfociti B ed artrite reumatoide.

Il medicinale originatore, Mabtherab*, approvato nel 1998 in Europa ha avuto la scadenza del brevetto nel 2013 e alcune aziende hanno intrapreso dei percorsi di sviluppo  per arrivare alla produzione di Rituximab Biosimilare. Nel 2017 Ema, ha approvato i primi medicinali Biosimilari di tale principio attivo,e la loro commercializzazione è iniziata anche in Italia. In questo elaborato vengono presentati gli aspetti rilevanti dell'approvazione e della commercializzazione dei biosimilari del Rituximab.

 

 

Gian Marco Mastrosanti Prof. Armando Genazzani Master DRMKA

Farmacologia
2018/2019

straordinaria (aprile)
MII 18/19 MASGM
Si
Rappresentanza di interessi in ambito farmaceutico e Medical Device- Analisi delle attività parlamentari di sindacato ispettivo nella XVIII Legislatura

L'elaborato ha lo scopo di evidenziare l'influenza della rappresentanza di interessi nella presentazione di atti di " sindacato ispettivo" da parte dei parlamentari italiani , su tematiche direttamente o indirettamente attinenti, alle materie in oggetto di studio durante il Master, andando a catalogare ed analizzare tutti gli atti presentati, alla Camera dei Deputati, nella presente legislatura sino al 31 Dicembre 2019.

Per inquadrare il fenomeno, si definisce l'attività di rappresentanza di interessi con particolare riguardo ai settori farmaceutico e medical device e si trattano i principali interventi normativi nel settore farmaceutico durante la XVIII Legislatura. Successivamente, vengono definite le attività parlamentari di indirizzo e di sindacato ispettivo. Prima di giungere all'identificazione di un insieme significativo di atti presentati vertenti sul medesimo tema, dalla quale  si potrà evincere la sistematicità o meglio di una o più attività di sensibilizzazione  da parte di rappresentanti d 'interessi, emergeranno diversi elementi,  che si prestano a riflessioni più ampiamente politiche. Le differenze tra gruppi parlamentari, nel presidiare determinati temi, la rilevanza politica che vi si attribuisce e una volta giunti ad analizzare i testi, il livello qualitativo degli atti rispetto alla comprensione dei fenomeni trattati. Non ultimo il dubbio circa l'utilità , efficienza ed efficacia di tali atti , giunti alla fine del percorso, verranno individuati e  trattati due temi particolari che sono stati oggetto di un numero più rilevante di atti rispetto a tutti gli altri: vaccini e antibiotico-resistenza

Elisabetta Pessano Prof. Armando Genazzani Master DRMKA

Socioeconomia farmaceutica
2018/2019

straordinaria (aprile)
MII 18/19 PESE
No
Aic dei medicinali omeopatici

L'elaborato si propone di esaminare dal punto di vista regolatorio, l'evoluzione dei processi di autorizzazione all'immissione in commercio dei medicinali omeopatici e i possibili cambiamenti  futuri.

Stefano Lorenzo Fortini Prof. Armando Genazzani Master DRMKA

Farmacologia
2018/2019

straordinaria (aprile)
MII 18/19 FORSL
Si
Indagini cliniche nei dispositivi medici

Con l'avvento della nuova tecnologia, lo sviluppo e l'implementazione di un accresciuto numero di nuovi dispositivi medici impiegati nella prevenzione, nella diagnostica e nella terapia di una patologia , si cerca di regolamentare il mercato verificandone la sicurezza, l'efficacia, i rischi /benefici e le prestazioni tramite l'indagine clinica. I dispositivi medici (DM) secondo la normativa D.LGS.507/92, la D.L. G.S.46/79 ed il nuovo regolamento UE 2017/745 per poter ottenere l'immissione in commercio nell'unione europea, devono essere sottoposti ad indagine clinica. L'indagine clinica serve al fabbricante , per ottenere la marcatura CE al dispositivo  da parte di un organismo notificato. Lo studio è un processo  che accompagna tutta la vita del dispositivo medico, con la sorveglianza e l'aggiornamento  dei dati clinici e di letteratura scientifica.

L'avvio dell'indagine è successiva alla notifica al Ministero della Salute, autorità competente. Oltre alla notifica lo studio  dovrà essere valutato  dal Comitato Etico Territoriale, dove sarà svolto lo studio. La sperimentazione clinica deve essere monitorata e svolta secondo i principi della Buona Pratica  Clinica ( GCP) e della conferenza internazionale Sull'armonizzazione (ICH) . Al termine dello studio viene redatto  il report clinico finale che sarà al ministero ed al comitato etico, i dati saranno resi pubblici e il materiale dello studio sarà restituito allo sponsor.

 

Emilio Carrino Prof. Armando Genazzani Master DRMKA

Tecnologie farmaceutiche
2018/2019

straordinaria (aprile)
MII 18/19 CARE
Si